ALLO SPACE23 DI MILANO LA PINA, EMILIANO PEPE, SOFIA VISCARDI E MARCO MATERAZZI PER SOSTENERE LA CAMPAGNA #DANCE4AFRICA DI SOS VILLAGGI DEI BAMBINI

ALLO SPACE23 DI MILANO LA PINA, EMILIANO PEPE, SOFIA VISCARDI E MARCO MATERAZZI PER SOSTENERE LA CAMPAGNA #DANCE4AFRICA DI SOS VILLAGGI DEI BAMBINI

SOS Villaggi dei Bambini, con lo speciale supporto di quattro testimonial d’eccezione – La Pina, Emiliano Pepe, Sofia Viscardi e Marco Materazzi – lancia la nuova campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi #DANCE4AFRICA, per fermare la diffusione di HIV/AIDS in Swaziland. Per l’occasione i quattro testimonial vi aspettano all’evento esclusivo allo Space23 di Milano.

Mercoledì 8 marzo 2017 — Sabato 11 marzo 2017, dalle ore 17.00 presso lo Space23 di Corso Garibaldi 104 a Milano, la nota conduttrice radiofonica La Pina, il musicista e produttore Emiliano Pepe, la youtuber Sofia Viscardi e l’ex calciatore Marco Materazzi lanciano la campagna di SOS Villaggi dei Bambini #DANCE4AFRICA, per contrastare la diffusione del virus HIV tra i bambini dello Swaziland. In Swaziland, uno dei paesi più poveri del mondo con il più alto tasso di persone colpite dall’HIV, il 45% dei bambini e ragazzi tra 0-18 anni è rimasto orfano a causa del virus e il 30% della popolazione adulta è sieropositiva.

Per combattere questa emergenza sanitaria SOS Villaggi dei Bambini lancia la campagna di raccolta fondi #DANCE4AFRICA che contribuirà a sostenere il progetto “Prevenzione e salute a Siteki” per favorire l’inversione di tendenza della diffusione HIV/AIDS e la riduzione della mortalità materna e infantile causata dal virus. In particolar modo si finanzierà la realizzazione di un’unità medica mobile per fornire visite mediche anche nelle zone rurali meno accessibili, si distribuiranno kit di prevenzione per impedire la diffusione di malattie sessualmente trasmissibili come l’HIV, si effettueranno incontri di sensibilizzazione sulla salute riproduttiva e la prevenzione e si offrirà supporto psicologico attraverso l’attivazione di un servizio di ascolto. La campagna aiuterà oltre 500 bambini e ragazzi e 200 famiglie con particolare attenzione verso orfani, vittime di violenza domestica, bambini che soffrono di abbandono o mancanza di cure.

In Africa c’è un paese pazzesco! Lo Swaziland! – dichiarano in coro i quattro testimonial – Una terra con un potenziale enorme, schiacciato dalla piaga dell’HIV e della povertà. Abbiamo incontrato persone incredibili. Danza e musica fanno parte di loro, della loro cultura. Ci hanno accolto e conquistato. Abbiamo deciso di aiutare centinaia di bambini, bambine e adolescenti che rischiano la vita ogni giorno, perché non possono curarsi o non sanno come prevenire il contagio di malattie sessualmente trasmissibili. Con il tuo aiuto possiamo fare molto, anzi moltissimo per ognuno di loro. Aiutaci ad aiutarli!”.

Situato nel sud dell’Africa, senza sbocco sul mare, lo Swaziland è una delle ultime monarchie assolute presenti nel mondo. Circa il 69% della sua popolazione ha un tenore di vita al di sotto della soglia di povertà e decine di migliaia di persone non hanno accesso all'acqua potabile e non possiedono alloggi dignitosi né servizi igienici. Questa situazione porta lo Swaziland ad essere il primo Paese al mondo per persone affette dal virus dell’HIV, che ha sterminato un quarto della popolazione. Sono circa 126.000 i bambini rimasti orfani o che vivono a rischio di povertà, malnutrizione, mancanza di protezione, stigma, pregiudizi di genere e isolamento.

SOS Villaggi dei Bambini è presente in Swaziland con tre Villaggi SOS: uno a Mbabane, la capitale, uno a Nhlangano, nel sud del Paese, e uno a Siteki, nella parte orientale del Paese, dove è ancora difficile per la popolazione avere accesso ai servizi di base. Gli obiettivi di SOS Villaggi dei Bambini in Swaziland sono di garantire accoglienza, cure mediche, istruzione, tutela in situazioni di emergenza ai bambini privi di cure familiari, e promuovere programmi di supporto alle famiglie in stato di necessità.

#DANCE4AFRICA, LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI

Per sostenere la campagna di SOS Villaggi dei Bambini e conoscerne tutti i dettagli si potrà visitare il sito dedicato www.sositalia.it/lapina e scoprire tutte le modalità di donazione. Per seguire e condividere la campagna sui social media si può postare l’hashtag ufficiale #DANCE4AFRICA, ispirato all’importanza che le danze e la musica hanno nella cultura locale.

Durante l’evento di sabato 11 marzo, presso lo Space23, a fronte di una donazione, si potranno ricevere delle t-shirt personalizzate dal noto writer Eron, tra i più dotati interpreti della pittura contemporanea internazionale. Eron ha infatti dipinto ed esposto in molte parti del mondo: dalla Biennale di Venezia al Chelsea Art Museum di New York, dal Museo d’Arte Contemporanea di Roma al Blue Project Fondation di Barcellona.

In occasione dell’evento, Eron ha infatti realizzato delle t-shirt ad hoc - il cui ricavato andrà a finanziare il progetto di SOS Villaggi dei Bambini - riadattando graficamente una delle sue opere (dal titolo “Finish Line”) realizzata per la facciata del Museum for Urban Conteporary Art di Berlino.

Contattaci

Barbara Cimino

Senior Media Relation

INC - Istituto Nazionale per la Comunicazione

Francesca Riccardi

Consultant Media Relation

INC - Istituto Nazionale per la Comunicazione