COLOMBIA, SOS VILLAGGI DEI BAMBINI AL FIANCO DELLA POPOLAZIONE COLPITA DALLA VALANGA DI FANGO

COLOMBIA, SOS VILLAGGI DEI BAMBINI AL FIANCO DELLA POPOLAZIONE COLPITA DALLA VALANGA DI FANGO

SOS Villaggi dei Bambini è attiva nel sostegno alla popolazione colombiana di Mocoa colpita dalla valanga di fango i primi di aprile. L’Organizzazione offre sostegno e riparo ai bambini che hanno perso i propri cari e a tutte le famiglie che hanno perso la propria casa.

Lunedì 15 maggio 2017 — SOS Villaggi dei Bambini è in prima linea al fianco delle popolazioni colpite dalla valanga di fango che si è abbattuta sulla città colombiana di Mocoa il 1 aprile scorso ed è costata la vita ad oltre 350 persone.

La città di Mocoa si trova nel sud della Colombia, nel distretto di Putumayo. La notte tra il 31 marzo e il 1 aprile, i tre fiumi che circondano l’area sono esondati a causa delle forti piogge, creando valanghe che hanno colpito la città e distrutto interi quartieri. È stato stimato che circa 45.000 persone sono state colpite dal disastro e più di 200 bambini sono dispersi o hanno perso la propria famiglia. Il Governo ha dichiarato lo Stato di Emergenza per l’intera regione, individuando i principali bisogni della popolazione nelle necessità di cure, riparo e igiene.

SOS Villaggi dei Bambini ha attivato un programma di risposta all’emergenza e offre sostegno e riparo ai bambini che hanno perso i propri cari e a tutte le famiglie che hanno perso la propria casa. Fornisce attività ricreative ed educative ai bambini oltre che supporto psicologico alle famiglie per aiutarle a superare il trauma subito a causa della calamità naturale e promuove corsi di formazione per migliorare le condizioni igienico-sanitarie, fino a quando le utenze pubbliche non verranno completamente ripristinate.

“L’inondazione e la valanga hanno causato una vera e propria crisi umanitaria a Mocoa – ha dichiarato Angela Maria Rosales Direttore di SOS Villaggi dei Bambini Colombia – Più di 350 persone hanno perso la vita e centinaia di famiglie hanno perso tutto. Oltre 1.000 persone vivono in rifugi temporanei. Siamo particolarmente preoccupati per la salute sia fisica che emotiva dei bambini la cui vita quotidiana è stata interrotta. Molti bambini sono stati separati dalle loro famiglie o le hanno perse. Anche la loro istruzione è stata interrotta. SOS Villaggi dei Bambini è attiva per accogliere i bambini e le famiglie in difficoltà ed aiutarli a superare ed uscire da questa crisi”. 

L’Organizzazione ha aperto un Centro di Sviluppo Sociale nel quartiere di El Progreso, dove offre cure e riparo ai bambini e alle famiglie che hanno perso le loro case e si occupa delle procedure di ricongiungimento dei bambini con le loro famiglie, coordinandosi con le autorità legali e governative per il ripristino dei diritti e la custodia.

Contattaci

Francesca Riccardi

Consultant Media Relation

INC - Istituto Nazionale per la Comunicazione